INVENTUM | www.inventumgame.com

Scarica gratuitamente il videogioco in realtà aumentata 3D dedicato al parco archeologico di Venosa

 

Inventum è un videogioco in realtà aumentata 3D, creato per la valorizzazione del Parco Archeologico di Venosa, attraverso una fruizione innovativa del patrimonio culturale.

Inventum è stato prodotto e realizzato da effenove s.r.l.s. a partire dal bando CulturaCrea, promosso dal MIBACT e gestito da INVITALIA s.p.a., in collaborazione con il Polo Museale della Basilicata, col patrocinio di Comune di Venosa, Lucana Film Commission e APT Basilicata e lo sponsor dalla BBC Basilicata Credito Cooperativo di Laurenzana e comuni lucani. È  stato realizzato con l’apporto di realtà imprenditoriali e creative, come Silvio Giordano, Pixel s.r.l.Jetbit Digital Agency.

IL VIDEOGIOCO

Il videogioco si basa sulla valorizzazione del bene monumentale attraverso un applicativo in realtà aumentata. È diviso in sei quadri, che corrispondono ai pannelli informativi situati nel parco, sui quali si aggancia la realtà aumentata. Sono gli step lungo cui si sviluppa Inventum e, dunque, l’itinerario dell’utente nel parco archeologico.

COME FUNZIONA

Scaricata l’app, il visitatore punterà il proprio smartphone sui singoli pannelli e potrà essere guidato nell’esplorazione dei luoghi da un cicerone d’eccezione: Roberto il Guiscardo. Durante il percorso incontrerà personaggi storici, acquisendo informazioni culturali, necessarie per collezionare alcune pietre disperse nel parco e riportarle laddove sono realmente incastonate: fra le mura dell’Incompiuta.

L’ESPERIENZA

Arrivato all’ultimo quadro all’interno dell’Incompiuta, per completare il gioco, l’utente sarà chiamato a sciogliere un enigma. Trovata la chiave di Inventum, potrà vivere un’ esperienza originale: come in un paradosso vedrà magicamente fondersi realtà e immaginazione. Sarà invitato a riporre lo smartphone, guardarsi intorno e vivere a pieno il fascino del patrimonio culturale con nuova consapevolezza e incanto .

DALL’IDEA AL PRODOTTO

I CONTENUTI STORICI

La tecnologia è un potente e ormai necessario strumento di accompagnamento a diverse attività collegate alla conoscenza. Tuttavia sono i contenuti a determinare la qualità dell’esperienza di scoperta. Tutte le informazioni presenti in Inventum, dalle vicende, ai personaggi fino agli oggetti distribuiti nello scenario, sono state validate dal punto di vista scientifico dal Polo Museale della Basilicata e fanno tutti realmente parte della storia del sito archeologico.

LA SCANSIONE DEL SITO ARCHEOLOGICO

Gli scenari del sito archeologico di Venosa sono stati rilevati tramite scansione fotogrammetrica

Il parco archeologico di Venosa è stato scansionato tramite fotogrammetria da terra (tramite reflex digitali e stazione totale laser) e aerea (con l’uso di droni). Il rilievo ha prodotto nuvole di punti dense di informazioni che sono state poi retopologizzate e rese così modelli gestibili per essere utilizzate in un videogioco destinato alla fruizione tramite smartphone.

I MODELLI 3D: LUOGHI E PERSONAGGI

Guidando con vari tap in successione il personaggio principale Guiscardo, l’utente attraversa diversi scenari:  sono le riproduzioni 3D semplificate degli ambienti del sito archeologico (le terme, la domus, le residenze, la chiesa paleocristiana, l’incompiuta). Incontra, inoltre, vari personaggi che hanno a che fare con la storia del parco archeologico. Come Dante Alighieri che, dopo aver raccontato le gesta del Normanno nella Divina Commedia, lo “incontrerà” in realtà aumentata.